sabato, 17 novembre 2018
Banner AIRC
Home / Federico Zia (page 4)

Federico Zia

Federico Zia
Appassionato di sociologia economica ed esperto di comunicazione ed europrogettazione. In passato ha collaborato con alcune testate di informazione e diversi enti pubblici e privati (profit e no-profit) occupandosi di amministrazione, comunicazione e progettazione comunitaria. Autore di saggi e guide inerenti i campi della sociologia economica, dell'europrogettazione e della comunicazione.

La filosofia politica di Eric Weil

Eric Weil visse nel XX° secolo. In “Filosofia Politica” distingue lo Stato in due tipi ideali: Stato Costituzionale: le decisioni dei governi sono condizionate dall’intervento di altre richieste. E’ caratterizzato dal Parlamento e dall’indipendenza dei tribunali; Stato Autocratico: le decisioni dei governi possono non essere condizionate dall’intervento di altre richieste. …

Read More »

Il problema contemporaneo. Il lavoro stabile, tipico dell’epoca Taylor-Fordista, sta scomparendo dal contesto occidentale

Nella società contemporanea globalizzata, caratterizzata dalla competitività e dalla variabilità dei mercati, il problema socioeconomico che abbraccia l’occidente modernizzato e tecnologicamente avanzato è rappresentato dalla trasformazione del lavoro, causata dalla trasformazione del mondo della produzione e del consumo e dalla politica economica neoliberista. La politica economica neoliberista è basata principalmente …

Read More »

La concezione marxista

L’economista Friedrich Engels, nella prefazione del “Manifesto”, scritta nel 1883 dopo la morte di Karl Marx, ribadì che le idee fondamentali del “Manifesto” (produzione economica fondamento della storia politica e intellettuale, la storia considerata come la storia delle lotte di classe, emancipazione del proletariato come emancipazione dell’umanità) appartengono a Marx. …

Read More »

Le Principali Teorie sugli Effetti della Comunicazione Politica

Le principali tappe della ricerca e della teoria sugli effetti della comunicazione politica sono: La prospettiva della società di massa e del comportamentismo: la ricerca scientifica sugli effetti della comunicazione di massa inizia con la “teoria dell’ago ipodermico” (o” teoria del proiettile magico”) nei primi anni del XX secolo. La …

Read More »

I modelli produttivi flessibili, i distretti industriali e l’evoluzione delle grandi imprese

Piore e Sabel hanno introdotto il modello della specializzazione flessibile caratterizzata dalla produzione di beni non standardizzati con macchine utilizzabili per prodotti diversi, realizzati con manodopera qualificata. La specializzazione flessibile coinvolge sia le grandi che le piccole e medie imprese. Gli sviluppi successivi della ricerca sui modelli flessibili si concentrano …

Read More »

Come creare i messaggi nella comunicazione pubblicitaria

I messaggi pubblicitari possono essere distinti in: Hard selling: è un messaggio razionale, informativo, enfatizza benefit e reason why. Soft selling: è un messaggio emozionale, basato sui sentimenti, valori morali, ecc., enfatizza il brand character. Vengono utilizzati suoni e immagini evocativi di emozioni. Le emozioni possono essere unite ad argomentazioni …

Read More »

La comunicazione elettorale e il marketing politico elettorale

Durante il periodo elettorale l’interazione comunicativa tra sistema dei media, sistema politico e cittadini – elettori si rafforza. Tale periodo è caratterizzato da tre elementi: 1.l’agonismo e la drammaticità; 2.l’analogia tra competizione elettorale e competizione economica; 3.misurabilità del potere di impatto del sistema dei media sul sistema politico. Le attività …

Read More »

Friedrich Engels, Eduard Bernstein, Friedrich Albert Lange tra tattica legalitaria e revisionismo

Nell’introduzione alle “Lotte di classe in Francia” di Marx, Friedrich Engels rileva due cose: dopo il 1848 si è avuta una espansione capitalistica senza crisi decisive, contrariamente alle previsioni; impossibilità di una inserruzione vittoriosa considerate le armi degli eserciti moderni. Insiste sui vantaggi ottenuti dalla partecipazione alla vita politica tedesca …

Read More »

Nell’epoca in cui viviamo una tendenza molto evidente è il desiderio di molti di condurre una vita propria

Ulrich Beck ha evidenziato come a partire dagli anni Settanta, l’espansione dell’istruzione, la diffusione della ricchezza, l’interiorizzazione dei diritti politici e sociali fondamentali, hanno staccato gli uomini dalle sicurezze dell’ambiente di provenienza, rendendoli autori della propria vita. Negli anni Ottanta e negli anni Novanta a questa individualizzazione esistenziale si aggiunge …

Read More »

Carlo Cattaneo tra razionalismo e liberaldemocrazia

Carlo Cattaneo visse tra la prima e la seconda metà del XIX° secolo, si pone in continuità con l’Illuminismo: condizione: la considerazione dei fattori geografici, economici, istituzionali, entro i quali si svolge l’attività umana; utile e ragione: l’utilitarismo-razionalismo di Cattaneo fonde interesse e ragione, cioè la comprensione dell’intreccio di questi …

Read More »

Uno sguardo al passato: sviluppo dei centri per l’impiego e diffusione delle agenzie private

I centri per l’impiego sono stati messi a regime dal D.lgs. n. 297/2002. Sono strutture pubbliche che forniscono a titolo gratuito i servizi per l’impiego: Servizi alle persone in cerca di lavoro: informazioni, colloqui di orientamento, interviste di preselezione, avvisi sulle richieste di personale delle imprese e degli enti, indicazioni …

Read More »

Confini economici e sociologici. Trasformazioni economiche e sociali. La stabilizzazione economica e sociale nel dopoguerra

Con Schumpeter e Polanyi la sociologia economica si evolve in due direzioni nel secondo dopoguerra: 1) Il tema dello sviluppo economico perde rilevanza nello studio dei paesi occidentali, le tematiche macroeconomiche vengono recuperate dalla nuova economia keynesiana, l’interesse per il rapporto tra istituzioni e sviluppo economico sopravvive negli studi sui …

Read More »

Europrogettazione e Project Cycle Management: la formulazione e i piani di lavoro

Durante la fase di formulazione l’idea-progetto viene formulata in maniera più dettagliata, al progetto si aggiungono: Tabelle di attività (piani di lavoro o piani di azione); Schede di spesa (budget); Sistemi di monitoraggio e valutazione. Le tabelle di attività e le schede di spesa derivano dalle attività del quadro logico. …

Read More »

Verso la deresponsabilizzazione dell’impresa, modelli, rischi sociali e possibili soluzioni

La deresponsabilizzazione dell’impresa è un concetto che assume diversi significati e quindi di per sé ambiguo. Tale ambiguità è dovuta al contesto globalizzato in cui questo concetto nasce. La globalizzazione è caratterizzata da un elevato livello di competitività, da un miglioramento continuo della qualità e della diversificazione dei prodotti e …

Read More »

La decadenza del fordismo e la flessibilità nei modelli produttivi

Nel corso del ‘900 si è affermato il modello di organizzazione economica fordista o fordista – taylorista. Fordista perché fu Henry Ford a sperimentare il nuovo modello organizzativo della grande impresa. Taylorista perché lo sviluppo di tale modello fu influenzato dalle idee di Taylor sull’organizzazione scientifica del lavoro. Le caratteristiche …

Read More »