giovedì, 16 agosto 2018
Banner AIRC
Home / Comunicazione / Comunicazione Pubblica. Gli Uffici per le Relazioni con il Pubblico

Comunicazione Pubblica. Gli Uffici per le Relazioni con il Pubblico

Il fine istituzionale degli U.R.P. è assicurare la piena attuaziome della Legge 241/90, cioè garantire il diritto d’accesso, rilevare i bisogni e la soddisfazione dei cittadini, promuovere i cambiamneti organizzativi per migliorare il funzionamento dell’amministrazione e per la semplificazione del linguaggio amministrativo.
Pertanto l’U.R.P. riveste un ruolo duplice, come fonte di conoscenza e informazioni e riceve e rielabora le conoscenze e informazioni altrui per promuovere le innovazioni.
La prima apparizione del concetto di U.R.P. è avvenuta nel 1992 all’interno del Regolamento per la Disciplina del Diritto d’Accesso.
Con l’articolo 12 del DLg 29/1993 l’istituzione degli U.R.P. diviene un obbligo e le sue funzioni ampliate:
  • informazioni su atti e procedimenti;
  • servizio all’utenza per i diritti di partecipazione;
  • compiti di proposta all’amministrazione su aspetti organizzativi e logistici e sui servizi al pubblico;
  • presenza di personale qualificato.
Con la Direttiva P.C.M. 11/10/1992 vengono ricondotte agli U.R.P. anche le funzioni di comunicazione di pubblica utilità per assicurare la conoscenza di norme, servzi e strutture pubbliche.
Secondo l’articolo 8 della Legge 150/2000 gli U.R.P. si occupano di comunicazione interna ed esterna.
La comunicazione interna garantisce la reciproca informazione tra l’U.R.P. e le altre strutture dell’amministrazione e promuove l’adozione di sistemi di interconnessione.
La comuncazione esterna attiva, mediante l’ascolto dei dipendenti e dei cittadini, i processi di verifica della qualità del gradimento dei servizi.
L’U.R.P. è uno spazio di ascolto e deve valorizzare i dati, le informazioni e le conoscenze per incidere sull’organizzazione e sui cittadini secondo un modello di orientamento all’utente, cioè deve definire l’obiettivo di comunicazione, decidere quali informazioni diffondere, scegliere i canali da utilizzare e decidere come formulare il messaggio.
L’U.R.P., rivolgendosi ad una molitudine di utenti, deve essere dotato di strumenti diversi coerenti con gli obiettivi da raggiungere.