giovedì, 19 luglio 2018
Banner AIRC
Home / Comciso Content / Europrogettazione e Project Cycle Management: la formulazione e i piani di lavoro

Europrogettazione e Project Cycle Management: la formulazione e i piani di lavoro

Durante la fase di formulazione l’idea-progetto viene formulata in maniera più dettagliata, al progetto si aggiungono:
  • Tabelle di attività (piani di lavoro o piani di azione);
  • Schede di spesa (budget);
  • Sistemi di monitoraggio e valutazione.
Le tabelle di attività e le schede di spesa derivano dalle attività del quadro logico.
In questa fase è necessario pianificare le attività e le risorse del progetto secondo tempi ben definiti.
PIANO DI LAVORO (WORKPACKAGE BREAKDOWN STRUCTURE – WBS)
Per definire un piano di lavoro occorre:
  • Raggruppare le attività del quadro logico orientate al raggiungimento di un risultato specifico (Workpackage WP o Workstream WS);
  • Dividere ogni attività (WP) in sotto-attività o compiti specifici (tasks).
Esempio:
R1 Istituire un servizio sanitario primario;
WP1 Rinnovare e sostituire macchinari per cliniche (T1.1) (task);
Progettazione e realizzazione macchinari per cliniche mobili (T2.1) (task);
Selezionare e formare assistenti al reparto (T3.1) (task).
  • Rendere chiara la sequenza e interdipendenza delle azioni:
  • Stimare realisticamente i tempi delle attività (inizio, durata, realizzazione);
  • Definire Milestones e Deliverables: le milestones sono dei traguardi, dei punti di controllo (es. la firma di un contratto, la fine di un collaudo, l’adozione di manuali, ecc.).
I deliverables sono i prodotti, qualsiasi risultato tangibile, misurabile, valutabile, acquistabile.
Milestone list
Milestone
number
Mileston name Work
packages
involved
Expected date
(measured in months
from the project start
date)
Means of verification
MS1 Complete definition
of pillar
1,2 6 Definition of the micro, meso
and macro levels; Evaluation
against the available data;
MS2 Consistency of the
multi-layered socioeconomic
model
3 12 Evaluation against the good
principles of modelisation of
complex systems
MS3 ………………… ………………… ………………….. ………………….

 

Deliverables list
Deliverable
number
Deliverable
name
WP number Nature Dissemination
level
Delivery date (project
month)
D1.1 ICT4EE 1 Report Public 3
D4.1 Web portal 4 Demontrator Public 3
D2.1 ………………. ………………. ………………. ………………. ……………….
  • Definire le competenze: partner o esterni;
  • Assegnare i compiti al team.

 

 

WP Disseminazione e Comunicazione
All’interno del Piano d’Azione devono essere sempre presenti 2 WP, la comunicazione e la disseminazione.
La comunicazione deve accompagnare il progetto dall’inizio alla fine.
La disseminazione consiste nella diffusione dei risultati del progetto verso il target group e verso un pubblico più ampio dei beneficiari finali del progetto.
La disseminazione deve anche comprendere la pubblicità dell’azione comunitaria.
Il dissemination plan deve essere: specifico per il progetto, multichannel, professionale.
Pertanto devono essere realizzati WP Comunicazione e WP Disseminazione.
Allocazione delle risorse: matrice C/R (Compiti/Responsabilità)
Definisce l’allocazione delle risorse sul progetto, assegnando responsabilità e compiti:
esempio:
SUB-OBIETTIVO ATTIVITA’ COMPITI RISORSA X RISORSA Y RISORSA Z
1 1.A ……………… C O Co/I
2 2.A ……………… C/D I O
3 3.A ……………… C O Co
C= Coordina; D=Decide; O=Opera; Co= da Consultare; I= da Informare;

 

esempio di Tabella Attività e Compiti:
QUALIFICHE PROFESSIONALI COMPITI
ATTIVITA’ MESE1 MESE2 MESE3 Ecc. FA S
R1
WP1 1 PA L
TASK1.1 2 5
Milestones:
1= valutazione completata;
2=moduli realizzati;
5=formazione professionale realizzata;
Key:
FA: espero formazione;
PA: esperto progettazione;
S: ruolo di sostegno;
L: ruolo principale.