giovedì, 19 luglio 2018
Banner AIRC
Home / Comciso Content / Europrogettazione e Project Cycle Management: Il risultato della fase di identificazione, lo studio di pre-fattibilità o progettazione di massima

Europrogettazione e Project Cycle Management: Il risultato della fase di identificazione, lo studio di pre-fattibilità o progettazione di massima

Il risultato della fase di identificazione è la progettazione di massima (idea – progetto) cioè lo studio di pre – fattibilità che può essere proposto a enti e istituzioni.
Il PCM prevede un formato standard per la progettazione di massima, sia che scaturisca da un workshop gopp sia che essa sia stata predisposta da europrogettisti:
  • Sintesi della proposta: quadro logico e principali informazioni, massimo due o tre pagine.
  • Antecedenti e motivazioni: analisi del contesto territoriale o settoriale, descrizione delle politiche sul tema e strumenti normativi, analisi degli attori – chiave e dei problemi.
  • Descrizione della proposta: descrizione più approfondita del quadro logico (obiettivi generali, obiettivo specifico, risultati e attività).
  • Ipotesi: viene illustrata la valutazione dei fattori esterni al progetto che rappresentano delle condizioni il cui venir meno può comportare rischi per la riuscita del progetto.
  • Realizzazione: vengono descritti i principali aspetti legati alla realizzazione del progetto, quali istituzioni coinvolte, cronoprogramma delle attività, risorse tecniche, fisiche e finanziarie, gestione del progetto.
  • Sostenibilità: vengono illustrati i fattori che possono assicurare la continuità dei benefici anche dopo la fine del progetto.
  • Monitoraggio e valutazione: descrizione delle attività di monitoraggio e valutazione.
  • Conclusioni: eventuali.