giovedì, 19 luglio 2018
Banner AIRC
Home / Comunicazione / Alcuni cenni sul media Internet

Alcuni cenni sul media Internet

L’obiettivo della pubblicità su internet (internet advertising) è la trasformazione dell’utente in consumatore attraverso determinate azioni che riguardano:
  • Interesse: si cerca di indurre l’utente esposto al messaggio ad accedere al sito internet o ai siti d’interesse dell’investitore pubblicitario;
  • Azione: si cerca di indurre l’utente a compiere un’azione in rete, come ad esempio l’iscrizione ad una newsletter, ecc.;
  • Acquisto: questa è la fase della conversione da utente a consumatore, si cerca di indurre l’utente all’acquisto. Un tipico obiettivo di marketing internet è aumentare il Conversion Rate, il rapporto tra i visitatori totali di un sito e coloro che hanno acquistato;
  • Fidelizzazione: è la fase del riacquisto. Si utilizzano campagne on line per rinforzare la conoscenza della marca e azioni di fidelizzazione come ad esempio sconti per gli iscritti o per coloro che hanno speso una certa somma, ecc. In generale in rete il 20% dei clienti genera l’80% degli acquisti.
Le forme di pubblicità maggiormente utilizzate in internet, oltre alle email, sono:
Banner: il formato più diffuso ha una forma rettangolare e può essere posizionato all’interno della pagina web. Può contenere colori, testo e animazioni.
Il suo scopo è quello di attirare l’attenzione del visitatore e spingerlo a cliccarci sopra così da essere catapultato sulla pagina web dell’investitore.
In riferimento all’acquisto dei banner, l’inserzionista acquista il numero di contatti, le impressions (esposizione di un utente a un banner, registrata dal server web), in modo da verificare quale sito, che verrà scelto come veicolo, darà i risultati migliori.
Tali risultati sono i clicktrough, il numero di volte che il banner è stato cliccato.
Il Clicktrough Rate è il rapporto tra le impressions acquistate e il clicktrough, cioè il rapporto tra gli utenti che hanno visto il banner e il numero di volte che il banner è stato cliccato.
Questo rapporto indica il successo di una campagna basata sui banner che di solito vengono acquistati in base ai CPM (costo per mille impressions acquistate), CPA (cost per action, costo per azione, ad esempio la registrazione al sito), CPS
(cost per sale, vendite generate dai banner), CPC ( risultati ottenibili in riferimento ai clicktrough).
Sponsorizzazioni: sono presenti per un determinato periodo di tempo sulla pagina web.
Pop-up: minipagine web che si aprono automaticamente.
Jumpsite: sono dei minisiti utilizzati per attirare l’attenzione su un determinato messaggio tra il banner e il sito aziendale.